Componenti Oleodinamici

Filtri Oleodinamici MP Filtri

Oleoflex: rivenditore di componenti oleodinamici

Un circuito oleodinamico per funzionare in maniera affidabile e duratura deve essere messo in esercizio con un fluido (olio) che abbia certe caratteristiche di pulizia fissate in sede progettuale le quali devono essere rispettate.

Avere un circuito completamente esente da particelle di impurità è un obiettivo praticamente impossibile da raggiungere in quanto l’olio può trovarsi a trasportare elementi estranei per molteplici motivi:

  • Il materiale costituente l’apparato può logorarsi rilasciando nell’olio minuscole particelle distaccate per via dell’usura meccanica degli organi in movimento (gli ingranaggi o i pistoni delle pompe o i cuscinetti possono nel tempo ‘limarsi’ disperdendo nel fluido minuscole pagliuzze metalliche)
  • Contaminazione introdotta in sede di manutenzione: ad esempio se il sistema è stato smontato per una sostituzione o per un rabbocco o per un’ispezione, può accadere che nel circuito siano entrati elementi estranei (anche la comunissima polvere!)
  • Sin da nuovi i componenti possono portare con sé bave di produzione, incrostazioni o residui da saldatura, trucioli etc..
  • Per difetti di tenuta (ad esempio per via di giunzioni o valvole di sfiato imperfette) elementi esterni possono introdursi all’interno dell’impianto idraulico

L’unico modo per garantire il livello di pulizia richiesto per il funzionamento è quello di prevedere già in fase di progetto l’impiego di un’elemento filtrante.

Filtri oleodinamici

 

Oleoflex dispone di tutta la gamma di filtri oleodinamici per impianti, centraline, presse, gru e altri sistemi.

I filtri si classificano principalmente per 2 metriche distintive:

  • Il diametro minimo delle impurità consentite: tipicamente dell’ordine di qualche decina di micron (6 ÷ 25 µm, ricordiamo al lettore che un capello umano ha un diametro di 70 µm, quindi i filtri in oggetto sono in grado di gestire particelle MOLTO piccole!)
  • La quantità di particelle che è in grado di processare, ossia la portata del filtro che si esprime in litri al minuto (L/min)

E’ immediato pensare che un filtro idoneo a bloccare particelle molto piccole abbia una trama molto fitta. Qualora un dispositivo del genere fosse inserito in un punto del circuito dove la pressione è molto alta per via dell’elevata resistenza che pone al suo attraversamento sarebbe necessario che il filtro abbia anche un’enorme resistenza meccanica per poter mantenere un’elevato potere filtrante in condizioni di portata estreme.

Non è tecnologicamente possibile realizzare un filtro che abbia prestazioni estreme su tutti i fronti: resistenza, capacità di filtraggio e portata, pertanto il compromesso viene raggiunto collocando il filtro in punti diversi dell’impianto in modo che il diverso regime di esercizio permetta di ottimizzare alcune metriche prestazionali

Filtri

Oleoflex tratta componenti oleodinamici per macchine edili, movimento terra, macchinari agricoli e industriali. Presso la nostra azienda troverete subito pronti a magazzino tutte le principali tipologie di filtro per tutti i tipi di impiego.

 

Filtri in aspirazione

Hanno lo scopo di proteggere la pompa da grippaggi quindi sono collocati a monte nella linea di aspirazione, spesso direttamente a bagno nel serbatoio del fluido.

Questo tipo di filtro è tipicamente realizzato con un setto di tela metallica le cui maglie della trama offrono un impedimento alle impurità di tipo geometrico.

Il grado di potere filtrante deve essere accuratamente scelto per evitare di produrre il fenomeno della cavitazione

Se infatti il filtro fosse troppo filtrante si andrebbe a produrre un abbattimento di pressione così alto per cui il fluido andrebbe a produrre delle bolle il cui repentino collasso produrrebbe dei moti vorticosi corrosivi sia dal punto di vista chimico (per via delle bolle di ossigeno fortemente ossidanti) sia dal punto di vista meccanico che a lungo andare logora il metallo come una violenta sabbiatura (facilmente riconoscibile per via del caratteristico rumore di scrocchio)

Per via di questa limitazione trovano impiego solo per bloccare impurità grossolane (> 25 µm)

 

Filtri in mandata

Vengono montati nella linea di alta pressione, a valle della pompa e tipicamente subito prima degli organi che deve proteggere (es. servo valvole o valvole a comando proporzionale)

Per via della criticità di questi dispositivi (che servono a proteggere organi molto delicati) è consigliabile una manutenzione programmata e rigorosa.
Tipicamente è praticato il cambio delle cartucce

  • Dopo il primo avviamento e collaudo
  • Dopo le prime 500 ore di servizio
  • Insieme ad ogni cambio dell’olio che avviene indicativamente ogni 2000 ore di funzionamento
  • Quando da un’ispezione risulta essere evidentemente intasato

Invitiamo in ogni caso a consultare la scheda tecnica del particolare filtro installato. Oleoflex commercia filtri del marchio MP FILTRI, marchio italiano multinazionale leader del settore.

 

Filtri Scarico

Sono posti a valle di tutti i componenti.
Processano l’olio di ritorno dopo che ha azionato i vari organi in modo che il serbatoio conservi il giusto grado di contaminazione.

Pertanto il dimensionamento del filtro non dipende solo dalla pompa ma anche dagli attuatori presenti nel circuito, il loro numero e dalla tipologia di impianto (l’olio essendo filtrato alla fine del ciclo di lavoro contiene tutte le impurità del sistema, quindi questo tipo di filtro deve avere un’elevata capacità di accumulo delle impurità)


Vista la particolare esposizione all’intasamento sono spesso affiancati da una valvola unidirezionale in parallelo che lo bypassa qualora la differenza di pressione sufficientemente alta da provocarne la rottura (meglio avere olio non filtrato piuttosto che brusche mancanze di olio o addirittura frammenti di un organo distrutto nel circuito!)

Sono normalmente realizzati con setti di microfibra.

 

Oleoflex commercia anche altre tipologie di filto che si differenziano da queste principali ad esempio per il tipo di innesto o per la diversa complessità di sostituzione (come ad esempio i filtri Spin On, particolarmente adatti per il settore mobile)

Una breve panoramica:

Filtri in Linea - adatti a proteggere una singola valvola o l’intero circuito idraulico dalla contaminazione presente nei fluidi

Filtri Spin-On Bassa Pressione - adatti a proteggere una singola pompa, valvola o l’intero circuito idraulico dalla contaminazione presente nei fluidi (Pressione di lavoro 12 bar)

Filtri Spin-On Alta Pressione - adatti a proteggere una singola pompa, valvola o l’intero circuito idraulico dalla contaminazione presente nei fluidi (Pressione di lavoro 35 bar)

Filtri Ritorno e Aspirazione - filtri combinati per la filtrazione linee di ritorno e aspirazione delle trasmissioni idrostatiche sulle macchine mobili.

Filtri in Acciaio Inox - filtri in linea per alte pressioni in acciaio Inox, disponibili esecuzioni con pressioni di lavoro comprese tra 320 bar e 1000 bar.

Oltre ai filtri in sé il magazzino di Oleoflex propone una selezione di accessori quali giunti, collegamenti, tappi, sfiati e sistemi di ispezione

Indicatori di Intasamento - allarme con segnalazione visiva o elettrica per segnalare l’ostruzione parziale di un elemento.

Lanterne per il collegamento tra motore e pompa e Giunti per la trasmissione del moto tra motore elettrico e pompa

Filtri di Areazione - filtrazione dell'aria in ingresso ai serbatoi degli impianti oleodinamici.

Tappi di Carico e Filtrazione Aria - filtrazione dell'aria in ingresso ai serbatoi degli impianti oleodinamici e per il caricamento dell'olio.

Indicatori di Intasamento


Oleoflex è rivenditore autorizzato con magazzino ricambi a Riccione del machio MPFiltri

Filtri oleodinamici Mp Filtri